• Gajjey - travel to be more

Il film che vi scioccherà: SHARKWATER EXTINCTION. Tratto da una storia vera.

Penso che se poteste vedermi, descriverei questo video alternando lacrime e silenzio.



LA TRAMA

Rob ama gli squali, da sempre, da quando ne ha memoria. Li ama al punto che non può tollerare che si continui a far loro del male e rischia la vita pur di far aprire gli occhi al mondo, pur di far smettere il governo di lucrarci sopra. Torturati, lasciati morire, a rischio di estinzione, gli squali non hanno voce che li difenda. Sì, è un documentario, ma non aspettatevi un narrante esterno e noioso, che parla sopra ad un susseguirsi di immagini di squali che cacciano e azzannano. Rob Stewart condanna il mercato delle pinne di squalo, diventando scomodo per molti imprenditori, andando contro alla corruzione politica di un intero Paese. Riprese dal cielo, dal fondale marino, in fuga su una barca, in corsa dentro un auto. Il problema del commercio è che finché c'è domanda, c'è qualcuno pronto a dare risposta. E dove ci sono soldi "facili", c'è sempre qualcosa di sporco. Questo film smaschera un massacro da miliardi dollari, alle spalle di un mondo inconsapevole. Lo scempio degli squali è nella nostra quotidianità, sotto ai nostri occhi, celato. Negli alimenti, nelle creme, anche laddove non ne avremmo idea. Non prendiamo parte a questo mercato illegale e disumano. "Ogni anno vengono perse le orme di 150 milioni di squali. Vedere dove sono finiti ti scioccherà".


Non potrete rimanere indifferenti. Stiamo collaborando ad un assassinio mondiale.

Genere: documentario, drammatico, attivista Durata: 88 minuti Paese: Canada

Anno: 2019

Produzione: Amazon Prime Video

CURIOSITÀ

"Sharkwater extinction" è il seguito di un primo film.


"Sono assassini", " sono tutti pericolosi", o ancora "se non li uccidiamo noi ci uccideranno loro". Stereotipati e raffigurati come le bestie fameliche dei mari e degli oceani, gli squali sono sempre stati odiati e temuti. Ma Rob Stewart ama troppo queste creature marine per poter assistere a questo teatrino e restare a guardare. Così nel 2006 esce il suo primo film " Sharkwater". Li mostra al mondo per quello che veramente sono, sottolineando la loro importanza e cercando di aprire gli occhi al mondo, tentando di svelare le condanne che subisce questo animale. Pensava di esser sulla strada giusta, poi sono intervenuti i soldi, la politica, il governo. E dopo cinque anni di riprese è nato il sequel.


Quante volte sentiamo slogan sulla salvaguardia di delfini, di tartarughe marine, di orche o di balene? Tutti gli animali sono unici ed andrebbero protetti. Ma gli squali vengono additati e continuamente minacciati, come se loro non avessero bisogno di qualcuno che li difenda.

Eppure, per quanto noi li riteniamo secondari e di poca importanza, sono alla base della catena alimentare marina e contribuiscono alla nostra stessa vita sulla terra per come la conosciamo ora. Dovremmo ringraziarli e proteggerli, invece di cacciarli e temerli. "The animal we fear the most is the one we can't live without." - Rob Stewart "L'animale che temiamo maggiormente, è l'unico senza il quale non potremmo vivere". R Stewart


Locandina del film. Attore, regista, attivista, fotografo e molto altro ancora.

Non siamo quello che gli altri dicono di noi. Sono le nostre azioni a descriverci.

Sharkwater Extinction ha anche un sito ufficiale, che raccoglie donazioni e adesioni al progetto per la salvaguardia agli squali. Non posso che consigliarvi di leggere il loro articolo "10 semplici modi per salvare gli squali". Quante di queste regole staremo seguendo?

"Some heroes are real". Riposa in pace.

Sinceramente, non credo arriverete indifferenti alla fine di questo film. E come sempre… vi aspetto nei commenti.

Travel to be more, Giada.

10 visualizzazioni
  • Facebook
  • YouTube
  • Pinterest
  • Instagram
  • LinkedIn - cerchio grigio
©2020 di Travel to be more.