• Gajjey - travel to be more

WORKSHOP LONELY PLANET: imparare a scrivere di viaggio, durante l'Ulisse Fest a Rimini.

Aggiornato il: mar 10

Il 17 Novembre del 1965, l'UNESCO stabilì che l'8 di Settembre venisse riconosciuto a livello mondiale come giornata internazionale dell'alfabetizzazione.

Quale occasione migliore di parlar di scrittura, quindi, se non oggi? Durante l'ultimo week end di Agosto, Rimini è diventata palcoscenico del grande spettacolo che è l'Ulisse fest, l'evento dedicato ai viaggi diretto da Lonely Planet.


Indice


ULISSE FEST 2020: l'evento.


Il programma delle tre giornate ha visto incontri con esponenti di diversi lavori legati al mondo travel, concerti dal vivo, mostre, degustazioni e, non da meno, workshop con i professionisti del settore.

L'estate passata è stata una bocca d'aria fresca in un anno davvero impegnativo, ma a causa di limitazioni e prevenzioni dovute al COVID19, l'Ulisse Fest 2020 è stato ben differente dai suoi predecessori.

Questa edizione del festival si è svolta nella parte più urbana ed interna della città di Rimini, rimanendo concetrata attorno a Piazza Cavour. In un lato di quest'ultima era stato montato un palcoscenisco, coperto per tre lati. Davanti all'unico lasciato aperto, si stendevano file e file di sedie ben distanziate tra loro, e al perimetro di tutto transenne e nastri delimitavano l'area, a cui si poteva accedere solo su prenotazione. Nel corso delle giornate, il palcoscenico ha visto interviste ed ascoltato melodie da molteplici personaggi, tra cui alcuni di fama internazionale.

Assistere agli eventi programmati era totalmente gratuito, ma era necessaria la prenotazione per via dei limitati posti a sedere, metodo di prevenzione per la diffusione del COVID19.

Dall'altro lato della piazza, superati i mini shop imbastiti per l'occasione, era possibile invece seguire mostre ed ascoltare ulteriori progetti ed interviste.

Dal tardo pomeriggio fino a sera, era possibile prendere parte a degustazioni di distallati ed eventi organizzati appositamente per i partecipanti ai workshop.

Nel mio caso, ad esempio, tutti i membri del workshop Lonely Planet, avevano un posto riservato al Pub Nècessaire sul lungomare di Rimini. La serata ha previsto un evento in collaborazione con Ron Diplomatico e i corsisiti avevano drink omaggio con stuzzichini di accompagnamento annessi.


Come non abbonarsi a Lonely Planet Magazine dopo un corso del genere?

Perché prendere parte al WORKSHOP LONELY PLANET


Io ho avuto il piacere di partecipare ad un corso di scrittura capitanato da grandi esponenti di Lonely Planet Italia e Lonely Planet Magazine.

La mia esperienza è stata a dir poco stimolante, ed è per questo che mi sento di volervi lasciare tutte le informazioni necessarie per poter dare modo anche a voi di cogliere quest'occasione. Inutile girarci attorno, se state leggendo questo articolo, siete già clienti (fans?) Lonely Planet, e che siate veterani della scrittura o scribacchini alle prime armi, siete attirati dall'idea di provare ad unire questi elementi.

Scrivere di viaggio rimane una delle strade più faticose da intraprendere: sacrificio fisico, stress mentale, tanto allenamento di stesura e di lettura. In queste tre giornate, alcuni dei massimi esponenti del marchio svelano il dietro le quinte di uno dei lavori considerati tra i più appaganti al mondo.

Quali sono gli strumenti corretti per stilare in modo professionale una guida?

Come raccogliere il materiale adatto?

Come candidarsi autore guide Lonely Planet?

Quali sono le tempistiche totali di un lavoro e come vengono suddivise?

Come funzionano spese e rimborsi durante il periodo di commissione di una guida?

Come si conclude la stesura di un articolo nel Magazine?

Queste sono solo alcune delle svariate domande a cui sono state date risposte.

Scrivere di viaggio in modo professionale è porre ogni singola battuta su una bilancia. Significa dare il giusto peso alle emozioni, seguire limiti di tempo ma anche di parole. Quali utilizzare, quali evitare?


La professionalità degli oratori di questo workshop, al pari della mia emozione nello stringere questo biglietto da visita.

WORKSHOP LONELY PLANET: tutti i dettagli.


Ora molti di voi saranno super entusiasti all'idea di poter partecipare ad un workshop del genere, lo so, però tocca pazientare un pochino.

L'Ulisse Fest è un evento unico anche per la sua durata, copre solamente 3 giorni su 365, solitamente tra metà Luglio e fine Agosto.

Vede sempre Rimini come suo palco ufficiale, riscontrando ogni anno molto successo.

Il corso è a numero chiuso per poter dar modo a tutti quanti di confrontarsi, di domandare e di interagire con gli ospiti delle giornate.

Per iscriversi basta andare sul sito ufficiale, nella sezione workshop, selezionare quello che si preferisce seguire e, una volta rimandati al sito di acquisto, confermare il biglietto, provvedendo alla compilazione dei dati personali e al pagamento.


SCHEDA RIASSUNTIVA WORKSHOP LONELY PLANET 2020.

Quando: Ulisse Fest, l'evento viaggi organizzato da Lonely Planet durante la stagione estiva, quest'anno svoltasi il 28/29/30 Agosto.

Dove: Rimini. Il workshop è stato tenuto alla biblioteca Gambalunga, via Gambalunga 27.

Costo totale workshop: euro 110.

Iscritti anno 2020 (quarta edizione): 27 persone.


Suddivisione giornate.

Venerdì: 3 ore nel secondo pomeriggio.

Silvia Castelli a capo di questo stimolante corso, ricopre il ruolo di responsabile della redazione guide Lonely Planet.

Dopo un'introduzione generale al workshop, Silvia ci spiega come sia nata LP Italia e dei traguardi raggiunti ad oggi. Si passa così al piacere di ascoltare Duncan Garwood, autore britannico LP, da anni residente in Italia. Disponibile, chiaro e molto specifico, Duncan spiega come suddivide tempo e compiti una volta che gli viene assegnata una guida da scrivere o da redigere. Racconta una sua giornata "tipo" di lavoro durante le diverse fasi di raccolta dati, stesura e consegna del lavoro, dispensa consigli e risponde a tutte le domande gli vengono fatte.

Sabato: 4 ore al mattino.

Guide e Magazine Lonely Planet , entrambe un made in Italy, con punti focali totalmente diversi.

La nostra lezione inizia con il direttore della rivista, Federico Geremei. Dopo aver chiarito le differenze sostanziali tra i due tipi di letture, eccoci addentrarci nello specifico.

Federico ci illustra struttura ed organizzazione del bimestrale, ci spiega come vengono scelti gli articoli, le fotografie, come vengono calendarizzate le pubblicazioni e ci sommerge di consigli per proporci al meglio all'editoriale.

Silvia, invece, ci fa entrare nel vivo delle guide mostrandoci passo a passo la scelta di scrittura Lonely Planet: tono, lessico, approccio, errori più comuni e obbiettivi da tenere sempre sotto controllo.

A fine incontro ci viene assegnata la stesura di un articolo su Rimini per il giorno successivo, con la possibilità di scegliere se proporre un pezzo per il magazine, compito che verrà poi corretto da Federico, o se stilare una didascalia completa per la guida, sotto la successiva revisione di Silvia.

(Sì, sono d'accordo, un sogno ad occhi aperti.)

Domenica: ultime 4 ore, sempre al mattino.

Correzione degli articoli assegnati come esercizio nel corso della giornata precedente, dando a tutti i partecipanti la possibilità di condividere le proprie riflessioni in base alle regole apprese. A chi non avesse avuto modo di preparare le consegne è stato assegnato un esercizio di editing da svolgere sul momento, corretto successivamente con il gruppo. Se questa breve descrizione ha già stimolato la vostra curiosità, questo dettaglio vi laserà a bocca aperta: sia Silvia che Federico hanno dato disponibilità per correggere eventuali articoli ed editing anche nel futuro prossimo, lasciando i loro contatti e-mail e spronandoci ad interpellarli e a scrivere ancora.


Ben arrivati a casa "Emilia- Romagna" e "Italia on the road", guide Lonely Planet.

Se avete qualche domanda sul corso o sulle giornate, trovate il box appena sotto all'articolo! Risponderò personalmente alle vostre email.

Se siete curiosi di vedere qualche stories, vi invito a dare una sbirciata alle mie storie in evidenza intitolate "Lonely Planet", su Instagram.

Da vera collezionista di guide e libri dedicati ai viaggi firmati LP, mi sono concessa un acquisto molto particolare! (E no, purtroppo non c'erano sconti speciali visto l'evento! Questo ammetto mi sia dispiaciuto)


Alla prossima esperienza di viaggio!


Giada, World travel to be more.

39 visualizzazioni

Post correlati

Mostra tutti
HAI UNA DOMANDA DA FARE INERENTE ALL'ARTICOLO
APPENA LETTO O A QUALCHE ALTRO VIAGGIO?
9 GIORNI ALL'EVENTO
02 mag, 09:00
Fusignano
Palme su una spiaggia
Chi sono gajjey-worldtraveltobemore

La mission di "World travel to be more"

Travel blogger e travel coordinator, insieme al lavoro anche tutta la mia vita gira attorno alla sfera dei viaggi. 

Multipotenziale ed ipersensibile, ho fatto delle mie emozioni altalenanti il mio punto di forza. Viaggiando da sola in luoghi meno battuti, ho consolidato l'idea che i confini debbano esistere solo sulle mappe. Mi sposto in solitaria per godermi tutte le occasioni che il mondo ha da offrirmi, per migliorare come essere umano e come viaggiatrice consapevole. 

In una società dove sono per lo più le cattive notizie a darci il buongiorno ogni mattina, condivido aneddoti su persone incontrate e nuovi luoghi conosciuti. Tra un itinerario e l'altro, viaggio con le tradizioni da casa, e vi porto con me attraverso letture, visioni e ricette di altre culture. 

Credo nel potere delle persone, sostengo che ogni viaggio ci renda esseri umani migliori. Voglio provarlo a quanti più lettori possibili, articolo dopo articolo e, per chi ne avrà piacere , un viaggio di gruppo alla volta. 

Viva la vita!

"You only live once, but if you do it right... once is enough."

Giada.

  • Amazon - cerchio grigio
  • Facebook
  • YouTube
  • Pinterest
  • Instagram
  • LinkedIn - cerchio grigio
©2020 di World travel to be more.