top of page
Post: Blog2 Post

Grotte aperte al pubblico in Emilia Romagna: visita alla grotta del Re Tiberio

Sottovalutata, meno visitata, poco conosciuta.

Ho pubblicato un carosello sul mio profilo Instagram @gajjey, sfidandovi a indovinare in quale grotta mi trovassi. ...Solamente una persona su dieci ha indovinato.

Ma andiamo con ordine.

 

Mi chiamo Giada, per gli amici Jey, e ti parlo di grotte in questo ed in altri articoli, per via del mio legame indissolubile con le attività in natura, sportive ed esperienziali. Se stai leggendo queste righe vuol dire che ti trovi sul mio blog di viaggi (la mia casetta virtuale), in cui ti do un caloroso e gioioso benvenuto (o bentornato!).


Puoi ricevere un recap aggiornato su post blog e novità di viaggio, iscrivendoti alla newsletter mensile. Oppure, lasciarti ispirare dalle mie esperienze consultando la pagina "destinazioni ed itinerari" . Ogni mercoledì, invece, potrai vedere un video nuovo sul mio canale YouTube!


Infine, ti invito a tornare a visitare questo articolo o ad attivare direttamente la campanella del canale YT, perché presto sarà on-line un video dedicato alla mia visita alla grotta del Re Tiberio!

Buon continuo lettura, Jey


 

Dove si trova la Grotta del Re Tiberio?


Grotta del Re Tiberio, Emilia Romagna
Grotta del Re Tiberio, Emilia Romagna

La Grotta del Re Tiberio si trova in Emilia Romagna, più precisamente a Borgo Rivola, in provincia di Ravenna. Quest'attrazione naturalistica si trova su Monte Rotondo, all'interno del Parco Regionale Naturale della Vena del Gesso. Quest'ultimo è reso unico anche grazie alla presenza del gesso, minerale che potrai vedere personalmente anche durante il tragitto per la visita alla grotta, semplicemente guardando a terra.


[Mi sento anche onorata nel condividere che, proprio oggi, 19 Settembre 2023, mentre scrivo questo articolo, la nostra regione Emilia Romagna festeggia un grande riconoscimento:

la Vena del Gesso entra a far parte del PATRIMONIO UNESCO.]


 

Se deciderai di recarti alla grotta, ti consiglio di programmare una capatina anche al Centro Visite e Museo sul Carsismo e la Speleologia della grotta del Re Tiberio, ad entrata gratuita per i visitatori e completo di bagni: io l'ho trovato davvero ben fatto!

Il Museo è suddiviso in piccole stanze, ognuna mirata su una peculiarità del territorio, dalla storia alle specie di chirotteri che lo abitano. OItre ad essere molto chiaro, è anche coinvolgente, grazie all'uso di schermi touch e di video in ottima qualità. Trovi la posizione del Museo cliccando qui.


Nel caso della mia visita alla grotta di Re Tiberio, il punto di ritrovo era proprio questo, quindi ho avuto occasione di unire il dilettevole al dilettevole!


Grotte in Emilia Romagna: come scegliere dove andare?

Credo che nessuno chiederebbe mai a Google quale grotta visitare in Emilia Romagna, ma è anche vero che siamo in un'epoca in cui si è sempre impegnati, in cui ci sia spesso bisogno di incastrare impegni personali e lavoro e viaggi e famiglia e...

E quindi, ho pensato che darti un vero e proprio "perché visitare la grotta del Re Tiberio", potrebbe aiutarti a scegliere se mettere questo appuntamento a calendario oppure no.


All'interno della grotta di Re Tiberio
All'interno della grotta di Re Tiberio

Anzitutto è tra le "attrazioni turistiche" (detesto questo termine) meno conosciute e quindi meno affollate e, acquistando il biglietto d'entrata, contribuirai alla manutenzione e alla protezione di questo luogo magico.


Secondo poi, non posso non dedicare uno spazio consistente agli animaletti che la abitano, rendendo il territorio Ravennate tra i più importanti di tutta la regione: i chirotteri.

Basti pensare, che su quaranta differenti famiglie di pipistrelli, quindici vengono a rifugiarsi e riprodursi in queste gallerie, in queste stanze scavate nella roccia.

Tra queste quindici, una è stata addirittura riconosciuta come colonia di esemplari più numerosa dell'intera regione.

Ti sembra ancora poco?


Terza ed ultima ragione, sempre secondo la mia esperienza personale, la storia della grotta del Re Tiberio.

Non dico la storia nel senso di leggenda, che è comunque simpatica e che troverete presto in un breve reel sul mio profilo Instagram @gajjey, ma tutta quella serie di racconti e aneddoti storici, che partono milioni di anni fa e che io neanche ci provo a scrivervi o ad anticiparvi. Primo, perché vi spoilererei tutto insomma, secondo perché fidatevi, meglio della guida nessuno lo può raccontare!


A questo punto...

Come prenotare una visita alla grotta del Re Tiberio?

Per poter visitare la grotta del Re Tiberio è fondamentale prenotare, poiché questa avviene solamente accompagnati da una guida certificata.


Per richiedere informazioni e prenotare è sufficiente contattare gli uffici, inviando una mail all'indirizzo retiberio@nottola.org o telefonando al +39 329 679 1490.

Se hai un account Facebook, ti consiglio vivamente di seguire la pagina ufficiale Grotta del Re Tiberio, per poter rimanere aggiornato mensilmente sugli eventi in programma.


L'escursione a cui ho preso parte io, ad esempio, è questa riportata nella locandina che segue.


Locandina della visita guidata con entrata alla grotta del Re Tiberio in cui sono stata e in cui ti consiglio di andare!
Locandina della visita guidata con entrata alla grotta del Re Tiberio in cui sono stata e in cui ti consiglio di andare!

Il pomeriggio è iniziato con una passeggiata verso la grotta, partendo proprio dal Museo che ti ho citato sopra. Durante il tragitto, abbiamo dedicato del tempo alla ricerca delle numerose erbe spontanee del nostro territorio, grazie alle conoscenze di riconoscimento delle guide G.E.V. di Imola (guardie ecologiche volontarie). Una volta arrivati nella riserva della grotta, invece, ci ha fatto strada una guida speleologica, con cui abbiamo terminato la giornata.

Il costo è stato limitato a quello del biglietto per l'entrata in grotta, quindi di euro 10 per adulto, e non è stato pagato un sovrapprezzo per la parte dedicata al riconoscimento delle piante.


Sinceramente? Se il biglietto fosse stato un poco più alto come riconoscimento alle guide G.E.V., l'avrei pagato volentieri.


Come vestirsi per una visita in grotta e che cosa portare?


Entrata della Grotta del Re Tiberio
Entrata della Grotta del Re Tiberio

Le visite in grotta sono solitamente di breve durata, dai 45 minuti a circa un'oretta e mezza, a seconda della grandezza della stessa e dell'attività che viene svolta.


Chiaramente, una visita turistica non è la stessa proposta esperienziale di speleologia o di camminata, per cui vegono considerate tempistiche ed esigenze differenti.


Per una semplice visita turistica, come in questo caso alla Grotta del Re Tiberio, è importante regolarsi con l'abbigliamento considerando un ambiente leggermente umido con una temperatura di 12° regolari.


Sicuramente suggerisco una scarpa con suola scolpita, dovendo camminare in parte su sentiero e in parte su roccia, così da esser sicuri di non incappare in scivoloni o sciocchezze facilmente evitabili con una calzatura adeguata.


In ogni caso, al momento della prenotazione, il personale della Grotta del Re Tiberio ricorda sempre quanto necessario al fine della visita guidata, quindi potrai tranquillamente confrontarti per ogni dubbio, prima di partire.


 

Vista sui calanchi, dalle uscite della grotta di Re Tiberio
Vista sui calanchi, dalle uscite della grotta di Re Tiberio

Caro viaggiatore, spero che questo articolo ti sia stato utile.


Ci tengo a precisare che questo post blog non è scritto in collaborazione, ma che ho scelto personalmente di dare valore e visibilità in modo così dettagliato ad una realtà come questa.

Una realtà fatta di professionisti, di volontari, di persone entusiaste e coinvolte del loro ambito e di tanto patrimonio naturalistico.


Un grazie a tutti gli accompagnatori presenti in giornata, per aver messo queste ricchezze nelle nostre mani, regalandoci un'esperienza emotiva e culturale.


Ti ricordo che se anche tu sei appassionato di escursioni in natura con attività sportive ed esperienziali, ti invito a seguirmi anche sul profilo Instagram @gajjey per restare aggiornato su articoli e video in arrivo dalle prossime mete!


Hai ancora tempo a disposizione e vorresti visitare qualcosa di non troppo lontano? Ecco il mio consiglio su dove andare e dove dormire!


Al prossimo viaggio sul territorio dell'Emilia Romagna, Jey

53 visualizzazioni

Post correlati

Mostra tutti

Bình luận


PROSSIMI EVENTI