top of page
Post: Blog2 Post

Perché le foglie cambiano colore? Il foliage: significato, pronuncia e dove ammirarlo in Italia

Perché le foglie cambiano colore?

Questa è una domanda che affascina molti durante la stagione autunnale. L'esplosione di colori che si manifesta in questo periodo dell'anno è un evento spettacolare che ha molte sfumature, passando dal verde vivace a tonalità di rosso, arancione, giallo e marrone.


In questo articolo non ci limiteremo "solo" a scoprire insieme che cosa si intenda con il termine foliage, come si pronunci o dove sia possibile ammirare questo fenomeno in Italia...

Leggendo il post blog fino in fondo, infatti, diventerai un esperto di fall foliage e, già dalla prossima escursione in natura, potrai godere consapevolmente del cambio dei colori autunnali che ti circonderà! Ti invito anche a scorrere l'intera galleria fotografica che lascerò a tua disposizione, con scatti da diverse regioni di Italia.


Ovviamente, se stai cercando anche itinerari e trekking da fare per ammirare questo fenomeno naturale, ti suggerisco di seguire la mia pagina Instagram @gajjey e di iscriverti alla newsletter mensile, per ricevere gratuitamente consigli e aggiornamenti!


Ma quindi, che cos'è il foliage e da che cosa dipende? Il foliage è il cambiamento di colore delle foglie che avviene quando l'estate lascia il posto all'autunno.


Questo fenomeno dipende principalmente dal clima e dall'alterazione dei livelli di luce solare, ed è influenzato anche dalla composizione chimica delle foglie stesse. Proprio per questo motivo, non tutte le piante prendono parte al foliage, mantenendo una chioma verdeggiante fino alla caduta delle proprie foglie.


La temperatura, l'umidità e la luce solare hanno un ruolo cruciale nel foliage.

In estate, le foglie appaiono verdi grazie alla presenza della clorofilla, un pigmento che svolge un ruolo fondamentale nella fotosintesi delle piante. La clorofilla è responsabile della produzione di energia attraverso la luce solare, assorbendo il colore verde e riflettendo gli altri colori.

Ma quando le giornate iniziano a diventare più brevi e le temperature più fresche, le piante iniziano a prepararsi per l'inverno. Durante questa transizione, gli alberi smettono di produrre clorofilla e il pigmento verde scompare gradualmente dalle foglie. Questo permette agli altri pigmenti presenti, come i carotenoidi (giallo e arancione) e i flavonoidi (rosso e viola), di emergere.


I carotenoidi sono dei pigmenti che si trovano nella clorofilla e aiutano a catturare la luce solare. Sono responsabili dei colori caldi come il giallo, l'arancione e il marrone. I flavonoidi, invece, sono pigmenti che forniscono colori vivaci come il rosso, il viola e il blu. La combinazione di questi pigmenti crea le sfumature uniche che caratterizzano il foliage.


Ed ecco svelato il motivo per cui le foglie cambiano colore con l'arrivo della stagione autunnale!


Quindi, ora sappiamo come si chiama questo evento naturale e perché avviene...


Ma come si pronuncia il termine foliage e da dove nasce?

Al contrario di quello che pensano in molti, la parola foliage non avrebbe origini francesi, bensì americane! Infatti, pare che il termine sia stato usato per la prima volta negli U.S.A., e abbia preso piede in tutto il mondo grazie a servizi fotografici e foto di viaggio in natura in questo periodo specifico, che etichettavano i lavori pubblicati come "fall foliage photos". Non a caso, googlando questa frase come ricerca, vi si apriranno album infiniti di foto dal Nord America, ricco di scenari autunnali mozzafiato.


Il termine foliage significa letteralmente "fogliame", ovvero l'insieme delle foglie che compongono la chioma di un albero, di piante o cespugli. Come è possibile allora che con questa definizione si intenda proprio il periodo autunnale?

Nonostante si possano ancora leggere notizie molto contrastanti sull'origine francese o americana del termine, in realtà questa specifica è un'ulteriore prova della provenienza inglese del termine.


Spesso al fianco della parola foliage viene riposto anche "fall" o "autumn", ad indicare l'esatta stagione a cui ci si riferisce. In tutto il mondo, ad oggi, ti potrà capitare quindi di leggere di festival, eventi, party o viaggi a tema fall foliage o autumn foliage.


La corretta pronuncia vede la lettura del termine secondo la fonetica inglese scolastica, [fòlieg], tuttavia, la parola ad oggi è davvero conosciuta ovunque, quindi, chiedendo indicazioni o informazioni, verrete sempre compresi, in qualsiasi modo lo nominerete!


GALLERIA FOTOGRAFICA SUL FALL FOLIAGE IN ITALIA: escursioni di gruppo e viaggi personali fatti in autunno!



Il foliage in Italia: dove e quando andare per ammirare il cambio colore delle foglie.

L'Italia offre molti luoghi dove è possibile contemplare lo spettacolo dei colori autunnali, immortalandone il foliage con macchine fotografiche e cellulari.


Chiaramente è impossibile avere una data esatta di inizio e di fine del fall foliage, perché, come abbiamo visto nei paragrafi precedenti, ci sono molte variabili naturali che l'essere umano non può controllare. Per darti un esempio, cinque o sei anni fa, era possibile fare trekking e ammirare il foliage in Italia già da fine Settembre. Negli ultimi due anni, invece, il cambio di colore delle foglie è iniziato successivamente e in modo più lento, durando tuttavia molto più tempo e permettendo agli appassionati di godere del foliage autunnale anche a fine Novembre! In ogni caso, come abbiamo già specificato più volte, il foliage è prettamente della stagione autunnale, quindi potrai vederlo da Settembre a Novembre a seconda delle temperature a ridosso di questi mesi. Con l'avvicinarsi dell'inverno le foglie tenderanno a cadere, lasciando i rami spogli. Per questo motivo, ti invito sempre a cogliere l'attimo, che sia p