• Gajjey - travel to be more

7 abitudini che cambieranno il tuo modo di viaggiare: turismo consapevole e responsabile

Nel corso degli anni, il mondo dei viaggi è cambiato incredibilmente e questo è innegabile.

Ad oggi è davvero possibile arrivare ovunque, il "viaggio" è alla portata dei più e avere accesso a luoghi particolamente lontani è molto più economico e pratico di un tempo.


Ora, anche questa medaglia ha due lati contrastanti.

Abbiamo accarezzato tutte le lingue di terra del globo. Culture diverse dalla nostra ci hanno regalato emozioni, crescita, momenti di condivisione, lavoro, rivelazioni di vita e molto altro. Ma... cosa succede quando passiamo in un luogo incontaminato e, sbadatamente o meno, lasciamo la nostra traccia? E soprattutto, come possiamo evitarlo?!


Si parla spesso di viaggiare consapevolmente, ma quelle uniche due paroline portano in realtà ad una miriade di diramazioni di argomento. Noi, oggi, affronteremo solamente un paio di queste sfaccettature, quelle semplici abitudini ambientali su cui abbiamo più potere immediato e che, se volessimo, potremmo cambiare già da ora, già dal prossimo viaggio.


Durante i nostri soggiorni fuori casa, che sia in Italia o all'estero, capita di agire in modo poco ecologico o errato a livello umano senza rendercene conto. Come trasformare la vacanza in un viaggio più responsabile e consapevole?


7 CONSIGLI PER VIAGGIARE CONSAPEVOLMENTE, NEL RISPETTO UMANO E AMBIENTALE


1. Mai come negli ultimi anni, sono state intraprese attività collettive di raccolta di rifiuti in luoghi comuni, come parchi, spiagge, sentieri, ma anche centri abitati. Grazie ai social networks e ai passa parola, questi "clean up day" sono diventati sempre più famosi.


Ogni anno si svolgono diversi clean up day a cui potersi aggregare.
Ogni anno è possibile partecipare a diversi clean up day.

Di raccogliere il proprio pattume se ne parla da tempo, ed è un monito valido